0421 382060 (6 linee ricerca automatica)
info@martinassociati.it

Dottori Commercialisti in Jesolo Lido (VE)

Novità fiscali 2018

Novità fiscali 2018

Le principali novità fiscali per l’anno 2018 sono state introdotte dal D.L. n. 148/2017 e dalla Legge di bilancio n. 205 del 27/12/2017.

Di seguito, proponiamo una prima sintesi delle principali novità.

  1. Maxi ammortamenti

Passa dal 40% al 30% la maggiorazione sul costo di acquisto, sotto forma di maggiore ammortamento (solo fiscale) deducibile, per gli investimenti effettuati fino al 31 dicembre 2018. È confermata altresì la maggiorazione del 150% (cd. iperammortamento) su investimenti in impianti e macchinari ad alto contenuto tecnologico (es. impianti e macchinari ad alta automazione di cui all’allegato A della Legge Finanziaria 2017)

  1. Nuova Imposta sul reddito d’impresa (IRI)

Viene differita di un anno, al periodo d’imposta 2018, l’introduzione dell’IRI (imposta sul reddito d’impresa) prevista dalla precedente legge di Bilancio 2017, per le imprese individuali e le società in nome collettivo e in accomandita semplice in regime di contabilità ordinaria. I suddetti contribuenti dal 01/01/2018 potranno optare per la tassazione del reddito d’impresa con un’imposta sostitutiva dell’Irpef e relative addizionali pari al 24% sulla parte di reddito non prelevata dal titolare o dai soci. L’opzione ha una durata di 5 anni.

  1. Rottamazione cartelle Agenzia della Riscossione.

Nuova definizione da presentare entro il 15/05/2018 per i ruoli affidati alla riscossione entro settembre 2017 con pagamento in 5 rate al 31 luglio, 01 ottobre, 31 ottobre, 30 novembre 2018, 28 febbraio 2019 con conseguente sgravio di sanzioni ed interessi di mora. Comunicare allo studio l’eventuale interesse con conferimento di incarico.

  1. Aumento allo 0,3% del tasso di interesse legale.

Il tasso di interesse legale di cui all’art. 1284 c.c. è stato aumentato dall’0,1% allo 0,3% in ragione d’anno dall’01/01/2018.

 

  1.  Proroga della detrazione IRPEF per gli interventi di recupero edilizio, risparmio energetico e acquisto arredi.

Prorogate anche per il 2018 le detrazioni per le spese di riqualificazione energetica, con aliquota al 65%, le ristrutturazioni edilizie (tetto di € 96.000,00), con aliquota al 50%, e anche la detrazione fiscale del 50% per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici, con tetto di spesa fino ad € 10.000,00.

Viene introdotta per il 2018 una speciale agevolazione (Bonus verde) ai fini IRPEF pari al 36% su un ammontare massimo di 5.000 euro per unità immobiliare ad uso abitativo, per interventi di sistemazione di aree a verde, recinzioni, impianti di irrigazione, realizzazione pozzi e realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

  1. Bonus neonati.

Per i figli nati e adottati nel 2018 spetta un bonus di € 800,00 da richiedere all’INPS.

  1. Bonus diciottenni.

È stata prorogata la card con € 500,00 da spendere tra teatri, musei, concerti e cultura per tutti i neodiciottenni anche per gli anni 2018 e 2019.

  1. Riapertura della rideterminazione del costo fiscale delle partecipazioni non quotate e dei terreni

La Legge di Stabilità ha disposto la riapertura dei termini per la rideterminazione del costo o valore di acquisto delle partecipazioni non quotate e dei terreni (sia agricoli che edificabili) posseduti da soggetti che non operano in regime d’impresa (es. persone fisiche, società semplici e soggetti equiparati, enti non commerciali), dietro il versamento di un’imposta sostitutiva commisurata al valore espresso da un’apposita perizia giurata di stima.

A tali fini, le partecipazioni o i terreni devono essere posseduti alla data dell’1.1.2018.

La rideterminazione comporta il versamento, entro il 30.06.2018, dell’imposta sostitutiva pari all’8%, calcolata sull’intero valore di perizia.

  1. Crediti d’imposta.

Tax credit per la riqualificazione delle strutture alberghiere. Alle strutture ricettive esistenti alla data del primo gennaio 2012 viene riconosciuto un credito d’imposta del 65% delle spese sostenute nel 2017/2018 per interventi di ristrutturazione edilizia ed eliminazione delle barriere architettoniche, con un tetto massimo di credito nel biennio di € 200.000.

Il click-day per l’invio delle istanze al Ministero relative alle spese del 2017 è il 26/02/2018.

 

  1. Schede carburante

È disposta la soppressione dal 01/07/2018 della scheda carburante per la documentazione degli acquisiti di carburante per autotrazione. Gli acquisiti presso gli impianti di distribuzione dovranno essere documentati da fattura elettronica. Inoltre ai fini della deducibilità del costo e detraibilità dell’IVA a credito, i pagamenti devono essere effettuati solo tramite carte di credito, di debito e prepagate (non denaro contante).

  1. Rinvio abolizione studi di settore.

Viene differita al 2018 l’applicazione degli ISA (indici sintetici di affidabilità). Permangono quindi in vigore per il 2017 gli studi di settore.

  1. Modalità pagamento degli stipendi

Dal 1° luglio 2018 i datori di lavoro o committenti possono pagare la retribuzione e i compensi solo attraverso una banca o posta, tramite bonifico, strumenti di pagamento elettronico o assegno.

È vietato corrispondere la retribuzione per mezzo di denaro contante direttamente al lavoratore.

La firma del lavoratore sulla busta paga non costituisce prova dell’avvenuto pagamento della retribuzione.

  1. Bonus 80 euro

La disposizione contenuta nella Legge di Bilancio 2018 eleva la soglia massima di reddito per beneficio del bonus intero, da 24.000 a 24.600 euro, e quella massima per la progressiva riduzione del bonus da 26.000 a 26.600 euro.

  1. Bonus assunzioni

È stato previsto, in via strutturale, un incentivo per le assunzioni dal 1° gennaio 2018 con contratto a tempo indeterminato ed a tutele crescenti di giovani al di sotto dei 30 anni di età. Per il solo anno 2018 l’incentivo è previsto per le assunzioni di soggetti al di sotto dei 35 anni di età. L’incentivo consiste nell’esonero per 36 mesi dal versamento del 50 per cento dei contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro, escluso il premio INAIL, nel limite massimo di 3.000 euro su base annua, riparametrato e applicato su base mensile. L’esonero spetta solo per lavoratori che non siano mai stati occupati a tempo indeterminato con il medesimo o con altro datore di lavoro.

L’esonero contributivo spetta ai datori di lavoro che, nei sei mesi precedenti l’assunzione, non abbiano proceduto a licenziamenti individuali per giustificato motivo oggettivo ovvero a licenziamenti collettivi nella medesima unità produttiva.

  1. Tassazione dividendi e plusvalenze

È prevista l’estensione dell’imposizione sostitutiva del 26% anche ai redditi di capitale (dividendi) e capital gain derivanti da partecipazioni qualificate detenute da persone fisiche al di fuori dell’esercizio di impresa.

  1. Intrastat

Dal 01/01/2018 gli elenchi riepilogativi degli acquisti comunitari di beni (INTRA 2 bis) mensili restano obbligatori se in almeno uno dei trimestri precedenti viene superata la soglia di € 200.000 di acquisti e per le cessioni comunitarie di beni (INTRA 1 bis) l’obbligo rimane in presenza di cessioni di beni in uno dei trimestri precedenti superiore ad € 100.000.

Comments are closed.